Pronti al webinar Previdenza, Protezione, IDD: intervista a Alberto Cauzzi

What-If Analysis, computer, investments

Per prepararci al meglio al Webinar: Previdenza, Protezione, IDD, organizzato in collaborazione con Epheso, abbiamo intervistato il fondatore Alberto Cauzzi, sugli argomenti che verranno alla luce durante la sessione. Di seguono le sue risposte e il nostro arrivederci è per giovedì 28 Maggio, alle 15.

La IDD sta cambiando il mondo assicurativo, qual è la sfida principale che le assicurazioni devono fronteggiare?

La IDD introduce una serie di obblighi informativi per i distributori basati su un’analisi oggettiva dei propri bisogni. Per i clienti quindi è fondamentale sapere se l’intermediario con cui stanno trattando fornisca consulenze sulla base di un’analisi imparziale e personalizzata, non frutto di domande generiche legate ai prodotti ma più propriamente ai bisogni e alle necessità della famiglia. Un altro punto importante trattato dalla normativa è quello relativo alla classificazione della convenienza assicurativa. Onde evitare casi di vendite abusive, è opportuno che la vendita di prodotti assicurativi sia sempre accompagnata da una verifica delle richieste e delle esigenze sulla base delle informazioni fornite dal cliente. Qualsiasi prodotto assicurativo proposto al cliente dovrebbe essere sempre coerente con le sue richieste ed esigenze ed essere presentato in una forma comprensibile affinché il cliente possa prendere una decisione con cognizione di causa. Qualora venga fornita una consulenza prima della vendita di un prodotto assicurativo, oltre al dovere di specificare le richieste e le esigenze del cliente, è opportuno che questi riceva una raccomandazione personalizzata che spieghi perché un determinato prodotto soddisfa al meglio le sue richieste ed esigenze in materia di assicurazione e soprattutto perché quel bisogno è di quella determinata entità e rischio correlato, nel suo caso specifico.
Fare analisi attinente alla direttiva IDD non significa quindi trovare prodotti coerenti ma a più ampio respiro analizzare e quantificare i reali bisogni di ogni singolo individuo e della famiglia, personalizzati e differenti per ogni soggetto.

Quale sarà l’evoluzione del rapporto tra assicurazione e cliente? Quali saranno le linee guida da seguire per un rinnovato rapporto con il cliente?

Noi crediamo che in un mercato altamente competitivo e con una probabile elevata automazione del processo di vendita e distribuzione dei prodotti assicurativi sia fondamentare supportare questo processo con sistemi intelligenti, che consentano di analizzare ed operare una consulenza specifica e tailor-made per ogni individuo e/o famiglia, che consentirà di rendere ancor più strategico e sodale il rapporto tra gli attori in campo. Il cliente è e sarà sempre più alla ricerca di consulenza personalizzata e chi sarà in grado di fornirla farà la differenza in un mercato, appunto, sempre più competitivo.

Quali sono i punti di forza della soluzione congiunta Objectway-Epheso e che tipo di vantaggi può generare per gli attori (clienti ed assicurazioni) che operano o interagiscono nel mondo delle istituzioni finanziarie?

La soluzione da noi pensata risponde proprio alle necessità e direttive espresse dalla normativa analizzando i bisogni della famiglia, le scoperture e relative esposizioni al rischio, classificando i rischi per ordine di priorità. La classifica dei bisogni e la determinazione del loro ammontare porta l’analisi su un piano quantitativo e quindi più oggettivo, meno attaccabile e più coerente con le reali necessità del cliente.

You might be interested in: