Letture di agosto: Objectway su Advisor e Aziendabanca

Letture di agosto: Objectway su Aziendabanca e Advisor

Tra le soddisfazioni che abbiamo raccolto durante questa annata figura anche l’essere riusciti a trasmettere la nostra voce tramite media autorevoli, con contenuti interessanti. In questa pausa estiva vale la pena di rispolverare i contributi più significativi.

Consulenza, più valore all’ultimo miglio

Su Aziendabanca di novembre 2018 abbiamo spiegato come l’attenzione per le piattaforme IT di servizi in Italia sia elevata, come accade in altre parti del Continente, e come il supporto decisionale rappresenti un nodo cruciale:

Nel percorso verso una maggiore digitalizzazione dei servizi di private banking stanno emergendo alcune sfide: la pressione sui margini, dovuta anche alla recente introduzione della MIFID II, comporta l’aumento delle masse gestite e dei clienti per ciascun banker. Si conferma quindi determinante la capacità di avere strumenti in grado di suggerire in modo proattivo la “next best action” al banker.

Ma per abilitare queste capacità occorre inserire le nuove soluzioni all’interno di un contesto già esistente, costituito da sistemi legacy e da layer digital di prima generazione. Esistono diversi paradigmi di integrazione delle informazioni, ma finora quello prevalente è consistito nel trasferimento massivo dei dati da una piattaforma all’altra. Si tratta tuttavia di un modello poco efficiente, basato su un’eccessiva ridondanza del dato. I moderni approcci rendono possibile invece ridurre le criticità garantendo una condivisione più efficiente delle informazioni all’interno del nuovo ecosistema digitale.

Costruiamo portafogli a misura di cliente

Sempre Objectway è stata protagonista, assieme allo special guest Massimiliano Caporin di GRETA Associati, di un duetto ospitato da Massimo Morici sulle pagine di Advisor, all’indomani della presentazione congiunta di Portfolio Optimizer. Abbiamo sintetizzato le caratteristiche salienti della nuova soluzione:

è uno strumento trasversale che si adatta a tutti i segmenti di offerta, reti di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede, banche fino ai robo-advisor. […] I nuovi algoritmi sviluppati con GRETA Associati rappresentano un ulteriore passo della nostra strategia e permettono in pochissimo tempo di ottimizzare e personalizzare il portafoglio a seconda delle caratteristiche e delle esigenze di ogni singolo cliente. Il nostro sistema di ottimizzazione riduce la complessità del portafoglio e permette di definire l’asset allocation dal punto di vista strategico e tattico.

Caporin, professore di statistica economica all’Università di Padova e partner di GRETA Associati, ha spiegato dal canto suo perché oggi sia importante dotarsi di sistemi di ottimizzazione del portafoglio che mettono a frutto Big Data e intelligenza artificiale:

I player che hanno a disposizione queste soluzioni potranno avere la strada spianata. Questo vale sicuramente per banche e società che si rivolgono a clientela di fascia medio-alta, ma è possibile anche immaginare un utilizzo di soluzioni di questo tipo in ambito B2C per i risparmiatori, ad esempio per la scelta corretta del piano pensionistico. Non è detto, ad esempio, che la posizione lavorativa e l’età siano i soli due parametri da prendere in considerazione.

Related to this story: