Intelligenza artificiale 101

Intelligenza artificiale

Il tema di un ruolo sempre maggiore delle tecnologie digitali nell’ecosistema del Wealth Management sarà centrale nei prossimi mesi, con il fervere del dibattito sui pregi e difetti del roboadvisory e sempre più player rivolti a implementare soluzioni più o meno automatiche e intelligenti dei propri servizi verso il cliente, a qualsiasi livello di capacità di investimento.

Per questo vale la pena di intraprendere una lettura generica ma importante come l’articolo Intelligenza artificiale: il mercato attuale, le tecnologie e gli ambiti applicativi più promettenti per le aziende pubblicato recentemente da Iquii.

Intelligenza artificiale, deep learning, machine learning sono termini destinati a comparire molto spesso nelle prossime cronache dal mondo del Wealth Management. E anche negli annunci di prodotto. Meglio arrivare preparati, come mostra bene la conclusione dell’articolo:

Nell’arco di 2-4 anni avremo a disposizione soluzioni che sposteranno ancora più in alto, in termini di valore, l’asticella della customer experience. Le tecnologie AI-driven saranno il prossimo grande abilitatore e la capacità di anticipare i trend sarà il vero vantaggio competitivo delle aziende.

Con l’intelligenza artificiale non finiamo qui, perché occorre davvero iniziare a prendere coscienza informata del fenomeno e delle sue implicazioni. Arriveremo con altro materiale imperdibile.

Related to this story: